Regolamento:

Il contributo spese è fissato in 30,00 € per l’assegnazione di un tavolo di lungh. 1m circa. (OGNI 5 METRI + 1 GRATIS). La sala è sufficientemente illuminata, per questo motivo non sono ammessi sistemi di illuminazione personali.

 

Per prenotazioni a partire da 3 metri, è previsto un’acconto del 50% dell’importo. La prenotazione si ritiene confermata al momento del riscontro dell’avvenuto pagamento.

 

Le iscrizioni verranno accettate fino ad esaurimento dei tavoli disponibili, non verrà inviata  conferma scritta dell’iscrizione. Per l’ordine di assegnazione farà fede la data della ricevuta di versamento. Le prenotazioni dovranno pervenire entro la data del 15 Marzo 2020.

 

Sarà nostra cura rimborsare i versamenti pervenuti dopo l’esaurimento dei tavoli. Non verrà rimborsato il mancato utilizzo dei tavoli. Il tavolo non occupato entro le ore 09:00 della Domenica verrà ridistribuito a cura dell’organizzazione, senza alcun diritto di rimborso. Se per cause di forza maggiore la mostra non dovesse effettuarsi saranno rimborsati esclusivamente i contributi spesa già pervenuti. Nel caso di forzata sospensione  dopo l’apertura, non verrà  effettuato nessun rimborso.

Sono ammessi alla Mostra i seguenti materiali da collezione e strumenti funzionali alla ricerca: Minerali, fossili e conchiglie marine, terrestri o d’acqua dolce (corredati di opportuna descrizione); pietre tagliate (gemme o cabochon prive di qualunque tipo di montatura); sezioni di minerali e rocce (anche lucidate ma non colorate artificialmente); ciottoli naturali burattati nel limite massimo del 10% dello spazio espositivo assegnato.

Attrezzature di ricerca e scientifiche (anche da collezione);

Pubblicazioni inerenti ai suddetti settori.

Sono ammesse: la pietra paesina; le fette di agata, non montate,  lucidate sulle facce maggiori, purché mantengano il bordo al naturale.

I materiali restaurati o consolidati ma devono essere chiaramente identificati: con le indicazioni: “Riparato” o “Consolidato”.

 

E’ tassativamente vietata (pena l’immediato allontanamento dalla mostra):  l’esposizione di bigiotteria, oggetti montati. I minerali, i  fossili e le conchiglie costruiti o trattati in modo da alterarne l’aspetto naturale.

Minerali, fossili (ambra compresa), conchiglie che hanno subito lavorazioni atte a trasformarli in materiale commerciale o artigianale (forature, sculture, ecc) o trattati in modo da alterarne l’aspetto naturale. Scorie di fonderia, vetri, materie plastiche; conchiglie che abbiano subito trattamenti di colorazione, lavorazione o che siano state comunque artefatte o inserite in confezioni «a sorpresa» di qualunque tipo; conchiglie appartenenti a specie protette; qualsiasi riproduzione di organismi vissuti nel passato ottenuta per mezzo di calchi, incisione o scultura.

 

L’espositore è ritenuto l’unico responsabile per ciò che espone, di eventuali danni causati a terzi, in particolare per gli aspetti fiscali.

Si ricorda altresì la legge n. 1089/06/1939 e s.m.i. che regolamenta gli oggetti paleontologici. Ai fini del Reg. UE 679/16: i dati personali forniti dagli espositori non verranno in alcun modo divulgati per motivi non strettamente connessi alla realizzazione della manifestazione.

 

L’organizzazione declina ogni responsabilità: in merito all’inosservanza delle disposizioni di legge inerenti il commercio, per qualsiasi danno ai materiali esposti, per furti a cose o a persone che abbiano a manifestarsi durante lo svolgimento della manifestazione.

 

© 2020 by Lorenzo 

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now